ho lavorato per uno spettacolo teatrale. sì, davvero! ma uno spettacolo ben diverso da tutti quelli che avevo visto finora.

in scena c’è un unico attore, [patrick lynch], che davanti a un tavolo attrezzato con specchi, sabbia, tessuti, bambole, lampade e telecamere, racconta ai bambini l’odissea di omero.

lo spettacolo è stato scritto da [marcello chiarenza] ed è andato in scena a londra – dopo una prova aperta a venezia qualche tempo fa. le recensioni sono entusiasmanti: eccole qui e qui.

ma di che cosa mi sono occupato? tra tutte le presenti sul tavolo, ci sono anche tre telecamere che vengono mosse da [patrick] durante lo spettacolo, ma anche una bella quantità di luci, un ventilatore… il collega [paolo solcia] ha scritto, con max un software con cui [patrick] stesso fa in tempo reale la regia dello spettacolo. io invece ho costruito i sensori, basati su arduino, che attivano i cambi di scena, ma soprattutto mi sono occupato dell’integrazione tra l’hardware, costituito dalle telecamere, dai sensori, dalle schede di acquisizione video, dai controller per le luci, e il software di [paolo].